Come ottenere il rimborso per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale di 500 euro.

Con il decreto legge del 17/03/2020 n.18 a seguito dell’emergenza sanitaria coronavirus, l’ INAIL provvede a trasferire ad Invitalia l’ importo di 50 milioni di € da erogare alle imprese per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale.

Possono beneficiare del rimborso per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale previsto di questo Bando tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato, che, alla data di presentazione della domanda di rimborso di cui al punto.

Spese ammissibili per il rimborso per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale sono:

Mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;

Guanti in lattice, vinile e in nitrile;

Dispositivi per protezione oculare come visiere e occhiali protettivi;

Indumenti di protezione come camici e tute;

Calzari e sovrascarpe;

Cuffie e copricapi;

Dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;

Detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

Questi prodotti devono essere professionali e accompagnati da schede tecniche, pertanto sconsiglio l’acquisto online su siti non professionali come ad esempio “wish”.

Per accedere al rimborso per l’acquisto dei dispositivi di protezione individual:

Le spese devono essere sostenute nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 al 18 maggio 2020.

Bisogna presentare la fattura e prova di pagamento tramite bonifico o con modalità che consentano la piena tracciabilità del pagamento.

L’ importo non deve essere inferiore a 500 euro di imponibile per addetto.

L’ importo massimo è di 150 mila euro.

Nella domanda l’impresa deve dichiarare il numero degli addetti a cui è riferibile l’acquisto DPI.

Le domande di rimborso per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale devono essere presentate online, sul sito www.invitalia.it, la modalità è temporale, cioè chi prima arriva prima se li prende, finiti i 50 milioni di euro, finiti i soldi e se sei arrivato tardi non prendi nulla.

Sul sito di Invitalia trovi anche le istruzioni per presentare la domanda, inoltre, entro tre giorni dal termine finale per l’invio della prenotazione del rimborso, c’è una sezione dove viene pubblicato l’elenco di tutte le prenotazioni ordinate secondo il criterio cronologico definito sulla base dell’orario di arrivo della richiesta.

Il rimborso per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale avviene sul proprio conto corrente indicato nella presentazione della domanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *